Luserna

 Vieni a scoprire gli innumerevoli percorsi e itinerari da vivere in Trentino con la mountain bike

Scopri i percorsi e gli Itinerari per la Mountain Bike in Trentino sull'AlpeCimbra a Folgaria, Lavarone e Luserna

Se vuoi scaricare la traccia sul tuo smartphone assicurati di aver installato l'app per leggerla.

Noi ti consigliamo queste: ANDROID     IOS

 

  • 0 Recensione

Il Tannbolt è un tenebroso bosco di abeti che dobbiamo per forza attraversare, ma a Luserna ci dicono che che possiamo stare tranquilli, tutt’al più incontreremo i soliti folletti spiritosi che si divertono a spiare tra gli alberi i cercatori di funghi! Diamo dunque forza alla nostra mtb e avventuriamoci nella foresta cimbra. Sulla nostra strada incontreremo boschi e pascoli. Sulla sommità di Virgo Maria fermiamoci al Baito del Neff, a scambiare due chiacchiere con Flavio, cimbro doc! Fermiamoci poi a Malga Millegrobbe, rinomato resort di montagna (conoscete Massimo, lo chef?). Ormai quasi alla fine della nostra escursione, superato il poderoso forte Lusérn, testimone della Grande Guerra, rientriamo a Luserna. Per un breve tratto saremo sul Sentiero dell’Immaginario cimbro, tra i più belli del Trentino… Non vi incuriosisce?

  • 0 Recensione

«Zimbarlant», il paese dei Cimbri. Basta questo a dirci che siamo a Luserna/Lusérn, dove il cuore dei Cimbri batte più forte! Godiamoci questa bella vacanza in bici, avventuriamoci per questo tour che in leggera e media discesa ci porta nei pressi dell’Avéz del Prinzep, l’abete bianco più alto d’Europa! Dopo di che, per fitti boschi, raggiungiamo il passo Vezzena. Spazi aperti, pascoli. Il Bar-Hotel Vezzena ci permette una sosta di ristoro, dopo di che riprendiamo la mtb e saliamo sul dosso del Basson, tristemente noto per la battaglia del 24 – 25 agosto 1915. Per veloce e rapida strada panoramica rientriamo infine a Luserna. Siamo nel Zimbarlant!

  • 0 Recensione

Lunga ed entusiasmante pedalata in mtb su sentieri e strade sterrate del terrazzo lusernese, magnifico alternarsi di discese e salite in un ambiente naturale talvolta selvaggio che alterna fitte foreste di abeti ad ampi spazi pascolivi, a inattesi punti panoramici che si aprono sulla profonda valle dell’Astico. Sono naturalmente i forti della Grande Guerra i punti di riferimento, il Forte Busa Verle e il Forte Lusérn, entrambi protagonisti della Grande Guerra sul fronte Trentino. Sul percorso punti di appoggio sono l’Hotel Bar Vezzena, la Baita del Neff, il resort Malga Millegrobbe e l’Agritur Galeno, ideali per una sosta di ristoro o per una pausa gastronomica… da leccarsi i baffi! E lungo il percorso è obbligatorio fermarsi a salutare le mucche al pascolo.

  • 0 Recensione

La 100 Km dei Forti è in primo luogo una competizione mtb, una prova d’alto agonismo, cento chilometri di salite e discese per strade forestali e sentieri tra i sette forti della Grande Guerra. È anche un percorso permanente da fare e rifare a nostro piacimento. Certo, è pane per chi ha le gambe adatte ad affrontare un itinerario che è tra i più impegnativi – ma anche tra i più belli – del Trentino. Si tratta di chilometri e chilometri di emozioni, tra ampi panorami, scalate e repentine discese, passando per i Bike Chalet dell’Alpe, sempre pronti a supportarci e ad assisterci.

  • 0 Recensione

Un lungo tour in mtb che dai rilievi dell’Alpe ci porta repentinamente al fondovalle, dove più giù non si può! Per poi risalire sui monti. È impresa da buoni arrampicatori! Da Luserna/Lusérn, attraversando i boschi di Lavarone, raggiungiamo Carbonare e poi giù, per la valle del Centa, fino a Caldonazzo, nell’Alta Valsugana. Da lì risaliamo dunque sull’Alpe affrontando l’ardita strada del Menador, ben nota in Trentino, che ci offre vedute spettacolari sui laghi. Che ne dite? A Luserna l’Agritur Galeno è un ottimo punto di riferimento, per il pernottamento e per gustare atmosfere e sapori della cucina… cimbra!

  • 0 Recensione

Una ciclopedonale di quasi 30 km che dal centro di Lusèrn, lungo la dorsale cimbra, arriva fino a Roana attraversando foreste, vastissimi alpeggi e innumerevoli malghe. Lungo il percorso si potranno incontrare la fauna dell’alpe -marmotte, lepri e caprioli – e degustare i prodotti tipici del territorio.

Risultati 1 - 6 di 6